Siamo nell’era della digitalizzazione e dell’efficentamento dei servizi. Il percorso di rilancio della Città passa dal cuore amministrativo che deve essere messo nelle condizioni di gestire e rendere efficiente la rete digitale per aggregare i dati e consentire ai cittadini e agli imprenditori di accedere alle informazioni con semplicità.

 

Dopo anni di gestione ingessata della macchina comunale causata da dirigenti poco propensi ad ascoltare le indicazioni dell’Amministrazione e dei rappresentanti eletti in Consiglio Comunale, occorre un ridisegno della pianta organica ed un suo rinnovamento, che sia direttamente derivato dal criterio della meritocrazia. Per quanto riguarda la gestione interna del personale, esistono forti sbilanciamenti di unità operative con qualifica di assistente e funzionari direttivi. Occorre prevedere che le assegnazioni dei ruoli apicali avvengano con valutazioni selettive per titoli di studio, curricula, esperienza e livello formativo. Prevedere corsi formativi regolari per tutti i dipendenti e acquisto dotazioni apparecchiature informatiche efficienti in funzione delle attività che vengono svolte dai singoli servizi. Altra fondamentale considerazione, sarà quella di distribuire il personale in servizio e quello potenzialmente inseribile tramite concorsi, in funzione dei reali carichi di lavoro attribuiti ai singoli servizi/uffici. E' ormai fin troppo evidente lo squilibrio odierno esistente all'interno della struttura, dove sono presenti servizi/uffici in sofferenza di organico ed altri in evidente sovranumero.

 

Nel corso del nostro mandato, abbiamo l’obiettivo di ottimizzare la pianta organica per migliorare A PARITA’ DI COSTI DI STRUTTURA E NUMERO DI DIPENDENTI i servizi al cittadino e la qualità del lavoro all’interno del Municipio. Per agevolare i cittadini nella fruizione dei servizi erogati, oltre la sede unica, occorrerà collocare nei quartieri delle sedi di sportello polifunzionale.

· Oltre a migliorare la presenza sul territorio, dando un servizio agli anziani e fasce deboli, la fruizione di servizi «locali» può fare da volano per l’insediamento di attività commerciali.

· Gli “sportelli di quartiere” saranno polifunzionali ma con un focus sulle criticità dei vari quartieri.

· “Smart Administation”.

 

L’Amministrazione deve interagire con i cittadini con più efficacia ed in modo digitale. Utilizzo a costo zero degli allacciamenti Fibra previsti dalla concessione per mettere in rete le varie sedi polifunzionali. 

 

Occorre provvedere a rendere efficiente l'attività del front-office dello sportello polifunzionale e garantire un orario più consono alle esigenze del cittadino. La privacy per il cittadino deve essere tutelata nello sportello polifunzionale e pertanto diventa necessario un ridisegno del layout degli uffici. Creazione di uno sportello dedicato (URP), con orario continuato, per le segnalazioni da parte dei cittadini.

 

Determinazione perentoria dei tempi di attuazione delle delibere e delle mozioni.

 

Revisione del Sito “Comune di Rivoli” creando un Portale a disposizione del cittadino dove si possa prenotare un appuntamento nei vari uffici (centrali e/o distaccati), richiedere dei documenti (stati di famiglia, certificazioni) con l’obiettivo in prima istanza, di ritirarli negli uffici comunali, ed in secondo step di ottenerli su supporto digitale. Il Portale dovrà contenere anche una serie di Forum per la soddisfazione del cittadino e/o suggerimenti e segnalazioni di situazioni anomale. Sarà sempre aggiornato con tutte le novità, le manifestazioni, le mostre e tutti gli eventi che vedono protagonista Rivoli. Il Portale dovrà diventare lo strumento di comunicazione funzionale fra il Comune ed il cittadino.

Contattami

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Responsabile committente: il candidato -  Andrea Tragaioli L. 515/93