La tradizione agricola di Rivoli è ancora fortemente radicata sia in termini di aziende operanti che di edilizia agricola caratterizzante il centro storico e le frazioni.

 

Verrà reintrodotta la Consulta Agricoltura per tessere un legame diretto tra il mondo imprenditoriale agricolo e l’amministrazione comunale ed avviare percorsi di progettazione, studiando la normative europea per individuare bandi ad hoc che possano integrare il sistema PAC e PSR in cui i Comuni giocano un ruolo marginale.

 

Quest’ultima dovrà inoltre sviluppare dei progetti di filiera corta e valorizzazione del prodotto sul territorio anche attraverso i mercati cittadini.

 

Immaginiamo anche di avviare una rete tra l’Università Agraria e i nostri coltivatori e allevatori, una rete che potrebbe servire come incubatore di start up agricole che avvicinino i ragazzi a una realtà che può considerarsi un’opportunità per il rilancio imprenditoriale di Rivoli.

 

Ritornare ad affidare ai coltivatori locali la pulizia delle rive, lo sgombero neve e la sistemazione delle aiuole. Insieme alle associazioni dei coltivatori locali andremo a studiare come configuare questa opportunità.

 

L’Amministrazione si impegnerà nel tutelare l’ambiente a Rivoli, con riguardo al controllo dell'inquinamento, lo smaltimento dei rifiuti solidi e liquidi e alla salvaguardia del patrimonio verde. Occorrerà supportare in ogni modo l'azione dell'ARPA al fine di ottenere tempestive e costanti rivelazioni del tasso dell'inquinamento dell'aria. 

 

Reinserimento (ma perchè la Giunta precedente le aveva tolte?) delle centraline dell’Arpa su Corso Francia e Susa per monitoraggio stato dell’aria a Rivoli nelle zone maggiormente trafficate.

 

Verranno potenziate ed aumentate le isole ecologiche per la raccolta dei rifiuti solidi urbani, e laddove sarà possibile, dopo aver svolto un accurata valutazione urbanistica, verranno realizzate interrate. 

 

Occorrerà riproporre ai rivolesi il senso nobile della collina Morenica come patrimonio di ogni cittadino.

Promozione della mobilità sostenibile attraverso (ove possibile) del servizio bike sharing.

Contattami

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Responsabile committente: il candidato -  Andrea Tragaioli L. 515/93