La propria storia, la propria cultura e la propria lingua sono un prezioso bene di ogni comunità: essi vanno salvaguardati, valorizzati e sponsorizzati con iniziative organizzate dall’amministrazione, in particolare da un assessorato che si occupi di storia e tradizioni.

 

 

Usi e costumi, saggezza popolare, gastronomia locale, manifestazioni teatrali, feste stagionali, letteratura ed arte popolare: fondamentali anche in ottica turismo.

 

In questa direzione saranno valutati aiuti ed incentivi a quelle associazioni che si impegneranno in questo campo. Particolare attenzione inoltre sarà rivolta ai giovani, in quanto è doveroso che ogni ragazzo ed ogni ragazza siano a conoscenza della storia e della cultura della propria città.

 

Il Parco San Grato, il parco Salvemini possono essere utilizzati per l’organizzazione di spettacoli per la salvaguardia e riscoperta della nostra cultura, ma anche per concerti.

 

Occorre rendere utili, fruibili, location per eventi speciali spazi ora lasciati al loro destino un esempio all'interno del PARCO SALVEMINI vi è la biblioteca ALDA MERINI, e all’interno del parco vi è una struttura ormai abbandonata che potrebbe essere destinata, nei mesi primaverili ed estivi, ad iniziative di richiamo culturale come letture, spettacoli teatrali, concerti e dj set negli orari consentiti dai regolamenti. Una Biblioteca che potrebbe anche essere attrezzata per ospitare gli studenti universitari che non hanno un luogo per studiare.

 

Potenziare le attività dell’Istituto Musicale e legarlo di più alle realtà della città.

 

Promozione di eventi culturali, in collaborazione con il Castello di Rivoli e valorizzazione del territorio, creando una sinergia per ospitare i cosiddetti eventi “Fuori Salone” durante la Fiera del libro, il Salone del Gusto, Cioccolatò. 

Ridare dignità e svolgere rievocazioni storiche. 

 

Valorizzazione della Fiera di Santa Caterina, aumentando i punti di ristoro con eccellenze agro-alimentari e dell’artigianato locale, favorendo anche un’area in collaborazione con l’Università di Agraria di presentazione dell’innovazione nel mondo dell’agricoltura.

 

Una domenica del mese fare nella piazza Fratelli Cervi e in Piazza della Repubblica un mercatino che comprenda lo scambio di libri a fumetti per i collezionisti e il modellismo (treni, soldatini, navi, ecc.).

 

Nel solco della tradizione è necessaria un ulteriore riqualificazione e riorganizzazione del cosiddetto “Mercatino dell’antiquariato e delle Pulci” che da anni viene organizzato la 3° domenica del mese.

 

E’ assolutamente necessario un rilancio ed un rinnovamento; una proposta potrebbe essere ampliare la zona in cui vengono dislocate le bancarelle, una maggiore qualità degli espositori e dei prodotti esposti, la creazione di spazi appositi per i cittadini privati che vogliono cimentarsi nella vendita e introdurre anche aree dedicate all’artigianato. 

 

Tutto questo creerebbe un volano anche per l’attività commerciale di ogni genere presenti sul territorio che ovviamente dovranno essere aperte e operative. La nostra Amministrazione si impegnerà nel concordare col Museo di Arte Contemporanea del Castello un apposita convenzione per ottenere un biglietto scontato di ingresso abbinato al Trenino. 

 

Una nuova Amministrazione potrebbe finalmente dare corso alla pubblicazione di bando europeo sulle aree a servizio per la realizzazione da parte di società private del settore, di un Cinema Multisala (come da Mozione Consiliare approvata nel 2008).

Contattami

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Responsabile committente: il candidato -  Andrea Tragaioli L. 515/93